Punto nascita e guardia medica, il cartellone della discordia.

CAMPO DI GIOVE – “Il sottoscritto, visto il cartellone pubblicitario apparso in data odierna per le strade di Sulmona a cura del “Gruppo Consiliare Regionale di Forza Italia”, avente ad oggetto le chiusure del “Punto Nascita” di Sulmona e della “Guardia Medica” di Campo di Giove, ritiene l’accostamento poco pertinente perché a Campo di Giove, dopo la chiusura del servizio di continuità assistenziale, è stata istituita una postazione permanente notturna del 118 (dalle h.20,00 alle h.8,00), un servizio (senza nulla togliere a quello precedente) di assoluta eccellenza prestato con estrema professionalità ed efficienza dal personale medico, para-medico e dai volontari”.

PUNTO NASCITA, LA CIVITA “COME PER LA GUARDIA MEDICA DI CAMPO DI GIOVE”

Che il governatore regionale Luciano D’Alfonso si sia comportato con il punto nascita di Sulmona alla stregua della guardia medica di Campo di Giove ne è convinto il capogruppo comunale di Fi, Luigi La Civita, che in una nota non risparmia critiche per il presidente della Regione nè per il sindaco di Sulmona, senza dimenticare un appunto per il consigliere regionale sulmonese.

Ecco cosa succede per le ex giardie mediche.

Sulmona, 12 gennaio (Corriere Peligno) - Aveva promesso di realizzare la Casa della Salute a Canneto in 120 giorni, il Presidente Luciano D’Alfonso in campagna elettorale annunciò l’opera tuonando alla stampa “mi ci gioco la faccia”.

Resoconto e considerazioni seduta Consiglio Comunale del 01-12-2014.

Tutti presenti i consiglieri convocati dal Sindaco in seduta ordinaria presso la sala conferenze di Palazzo Nanni alle ore 17.00, per consentire successivamente lo svolgimento dell’assemblea popolare convocata dal Sindaco, al fine di chiarire ai cittadini di Campo di Giove la questione sulla disattivazione del servizio di guardia medica e per informare sull’attivazione del nuovo servizio sanitario notturno.

Approvata la risoluzione per il rinvio della chiusura delle sedi di ex guardia medica.

Il Consiglio Regionale d’Abruzzo, nella seduta del 02-12-2014, ha approvato a maggioranza la risoluzione presentata dal consigliere Smargiassi del M5S e sottoscritta da tutti i consiglieri dei gruppi di opposizione, più i consiglieri della maggioranza Berardinetti, Pietrucci, Di Nicola, Gerosolimo e Olivieri, per il rinvio della chiusura delle sedi di ex guardia medica di Barisciano, Campo di Giove, Gioia dei Marsi e Pizzoli.

LA MAGGIORANZA DEI CONSIFLIERI REGIONALI CHIEDE IL RINVIO DELLA CHIUSURA DELLE EX GUARDIE MEDICHE.

La risoluzione presentata dal consigliere Smargiassi del M5S che chiede il rinvio della chiusura delle sedi di continuità assistenziale dell'A.S.L. n.1 ha ottenuto la firma oltre dei consiglieri dei gruppi di minoranza anche quella dei consiglieri Berardinetti, De Nicola, Pietrucci, Gerosolimo e Olivieri.

La montagna ha partorito il topolino
(chiusa la sede di ex guardia medica)

Nell’incontro della Giunta Regionale d’Abruzzo del 20 agosto, presso l’Oasi San Francesco a campo di Giove, per occuparsi dei problemi connessi con l’assistenza sanitaria delle zone interne, era stato annunciato un provvedimento di continuità assistenziale notturno e festivo che avrebbe soddisfatto le esigenze della nostra comunità.

RESOCONTO E CONSIDERAZIONI SEDUTA CONSIGLIO COMUNALE DEL 30-10-2014

Nella seduta straordinaria del Consiglio Comunale convocata dal Sindaco il 30-10-2014 alle ore 17.00 è assente il consigliere Nanni Alessio.

Si complica il finanziamento F.A.S. per gli impianti di risalita.

Il vice presidente della Regione con delega allo sviluppo economico Giovanni Lolli, venerdì 31 Ottobre a Sulmona per incontrare i sindaci e il partenariato del Fas della Valle Peligna, che prevede finanziamenti per oltre 16 milioni di euro.

Foto Gallery - Autunno

Foto gallery - Autunno

 

In treno sulla Transiberiana d'Italia

La Transiberiana d'Italia

In treno sulla Transiberiana d'Italia

Partito Democratico

Partito Democratico

Le train qui transperce les Abruzzes: Sulmona - l'Aquila

Le Train de Sulmona

Le train qui transperce les Abruzzes : Sulmona - l'Aquila